MYLAV VETBLOG

Il Blog di Aggiornamento Scientifico di MyLav

CytoBlog

Neoformazione cutanea in uno YST

Cari colleghi cito-cybernauti, ecco a voi un nuovo Cyto-Blog per testare le vostre capacità diagnostiche.

SEGNALAMENTO: Cane, Yorkshire terrier, femmina, 15 anni. 

ANAMNESI: Presenti alcune neoformazioni cutanee da alcuni mesi. 

SINTOMATOLOGIA:  Buone condizioni generali. 

FNA da una neofomazione sul fianco di circa 1 cm, presente da un mese.

DOMANDA

Che popolazione cellulare identificate? Che diagnosi potete emettere?

In allegato altre immagini del caso, buon lavoro. Ugo Bonfanti

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti alla moderazione dell'amministratore.

Persone in questa conversazione

  • ciao ragazzi e ciao amanti della citologia:
    Valutando solo questa immagine possiamo essere così certi che si tratti di un epithelioma sebaceo (npl della componente basale) e non di un adenoma sebaceo sebocitico (npl della componente sebocitica)
    Il numero di sebociti maturi mi sembra elevato rispetto a quelli basali (ma magari è stato preso un solo pezzo della lesione prevalentemente basaloidi) e negli adenomi spesso aumentano anche le basali.
    Inoltre i nuclei dei sebociti mi sembrano più voluminosi di quelli maturi semplici che osserviamo nelle iperplasie
    Io mi limiterei a dire epitelioma sebaceo vs adenoma sebaceo sebocitico

  • Cari colleghi, ecco la risposta di Ugo Bonfanti al caso citologico:
    I preparati sono ben cellulati e contengono un numero variabile di aggregati di cellule basaloidi, di piccole dimensioni, a citoplasma debolmente basofilo che occasionalmente contiene pigmento melaninico, dotate di elevato rapporto nucleo / citoplasma.
    Inoltre rilevate cellule di dimensioni maggiori (sebociti) a basso rapporto nucleo / citoplasma, citoplasma finemente microvacuolizzato, con nucleo centrale o paracentrale.
    Il quadro citologico è da ricondursi ad un epitelioma sebaceo, tumore epiteliale annessiale, solitamente benigno.

  • Francesco ti sei tirato una zappa sui piedi: ora ti chiederò di preparare per tutti un bel Blog sulla classificazione più attuale delle neoplasie sebacee e sui loro diversi aspetti citologici. Preparati!!!
    walter

  • Allora, chiedo scusa perchè ho aperto il blog dal mio smart phone e non ho visto la foto n. 2 dalla quale le cellule basali sono molto numerose
    da quella foto mi orienterei anche io su una neoplasia delle cellule basali delle ghiandole sebacee e si abbassano le ipotesi di un sebaceo sebocitico
    dalle altre due avrei avuto più dubbi,
    fatta ammenda.....
    e rispondendo alla domanda di Pino, non credo che in questo caso l'infiltrato infiammatorio sia in grado di dare displasia in questi aggregati, premesso che dalle foto non riesco a vedere una flogosi importante, ma poi

    i nuclei non mi sembrano displasici e i citoplasma sono regolari e normali
    mi capita spesso di vedere citologici con aggregati sebacei in campioni prelevati da piodermiti profonde o altri processi flogistici che causano adenite sebacea indiretta (nel senso che i sebociti sono spettatori innocenti e non il target della flogosi) e in quei casi i sebociti hanno aspetti morfologici non proprio normali, ma parliamo di piccoli aggregati nel contesto di una grave flogosi. Inoltre come ben sai è sempre difficile valutare segni di displasia dei nuclei nei sebociti maturi che hanno vacuoli che si sovrappongono e rendono irregolari i nuclei, difficoltà nei dettagli che spesso vediamo anche nei sebociti normali.
    In queste foto quello che mi pare di valutare sono le dimensioni dei nuclei dei sebociti e la loro somiglianza con quelli delle basali che, sebbene benigne, sono comunque neoplastiche in un epitelioma sebaceo che è un tumore delle basali ma che ogni tanto qualcuna di queste cellule neoplastiche si ricorda che deve originare un sebocita
    spero di non aver fatto confusione altrimenti Walter mi caccia dal blog

  • ...tra qualche giorno, altrimenti è troppo facile!
    ciao

  • Ospite - CLAUDIO COPPOLA

    E LA RISPOSTA ?

  • Ospite - Giuseppe Menga

    Gruppi coesivi di cellule epiteliali basali, nel cui ambito si evidenziano alcuni sebociti maturi.
    Quadro citologico suggestivo di epitelioma sebaceo.

  • Ospite - Giuseppe Menga

    Francesco, grazie per la d.differenziale, non ci avevo minimamente pensato.
    Domanda: l'aumento di volume dei nuclei dei sebociti, non potrebbe essere secondaria a displasia per la presenza di cellule infiammatorie?

MYLAV s.r.l.u.

Sede Legale: Via Vecchia Montesardo, 21 73031 - Alessano (LE)
Indirizzo del laboratorio: Via G. Sirtori, 9 20017 Comune Rho Fraz. Passirana
02 9311172
p.IVA/CF: IT04197610753
Privacy Policy
Image

Seguici

Image
Image
Image
Image
Image
© 2019 MylavBlog. All Rights Reserved.Design & Development by Nealogic

Cerca