MYLAV VETBLOG

Il Blog di Aggiornamento Scientifico di MyLav

CytoBlog

Come preparare correttamente le citologie da Lavaggio Bronco-Alveolare (BAL)

Cari colleghi, abbiamo chiesto ai nostri consulenti in malattie respiratorie ed endoscopia, Enrico Bottero e Davide DeLorenzi, alcuni consigli essenziali per una corretta preparazione dei campioni citologici da lavaggio bronco-alveolare (BAL).

Come per altre citologie infatti, la qualità del campione è essenziale per ottenere informazioni diagnostiche utili.

Purtroppo i campioni citologi da BAL risultano di scarsa qualità se non si seguono rigorosamente alcune regole fondamentali. Eccole qui riassunte nel PDF in allegato, liberamente scaricabile. Buona lettura, Walter Bertazzolo

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti alla moderazione dell'amministratore.

Persone in questa conversazione

  • Ciao, sono d'accordo con quello che scrivete , in questo tipo di citologia conta sicuramente di più la conta differenziale rispetto al numero totale di cellule, che è un criterio influenzabile da troppe variabili....
    ciao a tutti

  • Ciao PIno, volendo si possono fare conte sia in automatico che con emocitometri. In letteratura si possono trovare anche dei riferimenti numerici a riguardo. Però è difficile fare dei confronti su una metodica di prelievo (il BAL) che comunque è standardizzabile, con tutta la buona volonta degli endoscopisti.

  • Ciao Pino! In letteratura, sul VCP ad esempio, ci sono lavori che utilizzano per la conta un emocitometro. Il problema a mio parere è che può essere a volte / spesso un po' sottostimata. A differenza del liquido sinoviale è più facile si formino flocculi in cui si "intrappolano" cellule...quindi anche la stima al microscopio potrebbe essere un po' falsata...se ne tieni conto, ovviamente puoi farla...
    Ugo

  • effettivamente e' un problema comune a tutti i liquidi viscosi, con muco e coagulati. Le conte sono purtroppo inaccurate.

  • Ospite - Giuseppe Menga

    Saluto anche Ugo. In conclusione dobbiamo soffermarci più sulla conta differenziale delle cellule infiammatorie presenti.
    Rigrazie, e...scusate il mio "fanatismo" per i numeri.

  • Ospite - Giuseppe Menga

    Ciao Walter. Come ben sai, il problema della conta automatizzata o manuale è la frequente presenza di muco nel campione, che ritengo renda quanto mai poco affidabile la conta stessa. Pertanto chiedevo ai più esperti consigli pratici a riguardo. Grazie.

  • Ospite - Giuseppe Menga

    Se volessi fare una stima del totale delle cellule infiammatorie dallo striscio, ovviamente ottenuto da campione tal quale, mi comporto come nel caso di un campione di liquido sinoviale?

MYLAV s.r.l.u.

Sede Legale: Via Vecchia Montesardo, 21 73031 - Alessano (LE)
Indirizzo del laboratorio: Via G. Sirtori, 9 20017 Comune Rho Fraz. Passirana
02 9311172
p.IVA/CF: IT04197610753
Privacy Policy
Image

Seguici

Image
Image
Image
Image
Image
© 2019 MylavBlog. All Rights Reserved.Design & Development by Nealogic

Cerca